Dati essenziali di Lieviti

Codice Fiscale: 93250550238

IBAN: IT10U0359901899050188522515

(oppure: IT10 U035 9901 8990 5018 8522 515)

BIC: CCRTIT2TXXX
Advertisements

Atto costitutivo e statuto di Lieviti APS

Il 1 Aprile 2014 è stato attribuito a Lieviti il Codice Fiscale 93250550238 – natura giuridica 12 (associazioni non riconosciute e comitati), tipo di attività 949920 (attività di organizzazioni con fini culturali e ricreativi).

Il 7 Aprile 2014 verranno registrati lo statuto e l’atto costitutivo di cui potete leggere qui il testo: Atto Costitutivo e Statuto LIEVITI.

In quel momento Lieviti diverrà un’Associazione di Promozione Sociale, che potrà ricevere donazioni fiscalmente detraibili dopo l’apertura di un conto corrente; prima ancora, però, conformemente alle previsioni di statuto ed atto costitutivo, verrà chiesta l’affiliazione all’ARCI, dimodoché Lieviti diverrà un Circolo ARCI, con i vantaggi e gli oneri di ciò.

Dello statuto riportiamo gli articoli più significativi:

ART. 2 – Lo scopo principale del Circolo è quello di promuovere il benessere psicofisico e sociale delle persone appartenenti a minoranze sessuali, e favorire la mutua solidarietà; inoltre il circolo intende ricercare alleanze con le altre organizzazioni che condividono questi obbiettivi, a cominciare dalle associazioni LGBTQAI e da quelle per i diritti umani. In particolare le attività saranno rivolte a:

–          promuovere la visibilità e la resilienza delle persone appartenenti ad una minoranza sessuale, ed in special modo delle persone dello spettro bisessuale;

–          lottare per la dignità ed i diritti degli appartenenti a minoranze sessuali attraverso l’azione culturale, sociale e politica;

–          sconfiggere la stigmatizzazione e confutare gli stereotipi che subiscono gli appartenenti a minoranze sessuali;

–          contrastare l’eteronormatività, l’omonormatività e le loro conseguenze – l’omofobia, la transfobia e la bifobia;

–          promuovere il continuo miglioramento della qualità dell’ambiente, della cultura e della vita, e la solidarietà umana;

–          fornire un luogo di incontro e discussione per questo;

–          gestire (anche insieme ad altre associazioni) una biblioteca e mediateca volte allo studio dei problemi delle minoranze, e specialmente di quelle sessuali;

–          organizzare momenti di incontro, dibattito, conferenze, convegni aperti al pubblico atti a informare e sensibilizzare la cittadinanza;

–          ricevere finanziamenti per iniziative politiche, sociali e culturali appropriate.

Inoltre tutti i campi in cui si manifestano esperienze culturali, ricreative e formative e tutti quelli in cui si può intervenire contro ogni forma di ignoranza, di intolleranza, di violenza, di censura, di ingiustizia, di discriminazione, di razzismo, di emarginazione, di solitudine forzata, sono potenziali settori d’intervento del Circolo.

Il Circolo, per il raggiungimento dei propri scopi sociali, potrà compiere tutte le operazioni mobiliari, immobiliari, creditizie e finanziarie che riterrà opportune.

ART. 3 – Il numero dei Soci è illimitato. Può diventare Socio chiunque si riconosca nel presente Statuto ed abbia compiuto il diciottesimo anno di età, indipendentemente dalla propria identità sessuale, di genere, nazionalità, appartenenza etnica, politica e religiosa.

I minori di anni diciotto possono assumere il titolo di Socio solo previo consenso dei genitori e comunque non godono del diritto di voto in Assemblea.

Agli aspiranti Soci sono richiesti l’accettazione e l’osservanza dello Statuto e il rispetto della civile convivenza.

Lo status di Socio una volta acquisito, ha carattere permanente, e può venire meno solo nei casi previsti dal successivo art. 8. Non sono pertanto ammesse iscrizioni che violino tale principio, introducendo criteri di ammissione strumentalmente limitativi di diritti o a termine.

Il Segretario

Raffaele Ladu